Raduni

A Vittorio Veneto, dalla fine di maggio a ottobre, si susseguiranno cinque Raduni Nazionali e uno Triveneto promossi dalle diverse Associazioni d’Arma che nel Centenario hanno voluto rinsaldare il legame con la Città della Vittoria finale della Grande Guerra.

Programmi tutti densi e impegnativi, fortemente simbolici ed accompagnati da numerosi eventi collaterali, avviati talvolta già nelle settimane precedenti il raduno, per un massimo coinvolgimento della città.

Si prevede l’arrivo a Vittorio Veneto, complessivamente di oltre 100.000 persone.

34° RADUNO NAZIONALE COMMEMORATIVO DEL FANTE

23 - 27 maggio

Il 34° Raduno Nazionale commemorativo dell’Associazione Nazionale del Fante è programmato a Vittorio Veneto dal 23 al 27 maggio. Un evento commemorativo perché, oltre alle consuete attività collaterali (deposizione corone ai Sacrari più significativi, conferenze, spettacoli di musiche e canti, incontri, ecc.), quest’anno, nella sfilata conclusiva del Raduno, sarà sciolto il voto che il 2 novembre 1968 il Presidente Nazionale, on. Rossini, fece in una significativa manifestazione a Redipuglia.

In quell’occasione l’on. Rossini dichiarò che tutti quei ragazzi caduti avrebbero ben meritato di giungere a Vittorio Veneto, che per loro rappresentava “una terra promessa”. Durante il Raduno Nazionale del Fante verranno portati, simbolicamente, a Vittorio Veneto i 359.312 Caduti dell’Arma di Fanteria che persero la vita prima di poter raggiungere la “Città della Vittoria”.

PROGRAMMA:

Mercoledì 23 maggio 2018
- Sacrario di Redipuglia - Onori ai Caduti. Una delegazione si recherà a Redipuglia ove assieme ai Fanti del Friuli Venezia Giulia deporrà una Corona al Sacrario.
- Sacrario di Cima Grappa - Onori ai Caduti
- ore 9:30 – Ammassamento Cima Grappa
- ore 10:00 – Inizio cerimonia in ricordo dei Caduti del Sacrario di Cima Grappa (Deposizione corona d’alloro, Silenzio e Allocuzioni Ufficiali).
- ore 10:30 – Partenza dei Pellegrini
Da qui inizia il pellegrinaggio “Sulle orme degli Eroi” che da Cima Grappa, avendo come meta Vittorio Veneto, ripercorrerà la linea del fronte dopo la disfatta di Caporetto simboleggiando il viaggio dei Caduti in battaglia verso quel traguardo mai raggiunto.
Da Cima Monte Grappa si segue la dorsale fino al Monte Valderoa, lungo l’Altavia degli Eroi, per poi scendere ad Alano di Piave (la Conca delle Medaglie d’Oro). Si prosegue seguendo l’alveo del Fiume Piave fino a Nervesa della Battaglia per poi raggiungere Vittorio Veneto.
 

Giovedì 24 maggio 2018
- Il gruppo di Fanti, che rinforzerà le proprie fila procedendo verso la meta, depositerà un omaggio floreale in tutti i Sacrari esistenti lungo il percorso intrattenendo alla sera le popolazioni locali con spettacoli sul tema “La Grande Guerra”.
- Deposizione omaggio floreale al Sacrario Austro-Ungarico di Quero
- Deposizione omaggio floreale al Sacrario Francese di Pederobba
- Partenza pellegrinaggio lungo il Fiume Piave
- Deposizione omaggio floreale al Parco della Memoria all'Isola dei Morti Moriago della Battaglia
- Deposizione omaggio floreale al Cimitero Militare Inglese di Giavera del Montello
- Arrivo a Nervesa della Battaglia.
ore 20:30 - Piazzale del Sacrario di Nervesa della Battaglia Serata Storico-Culturale.
Coro Valcavasia "Non prendere dal passato le ceneri, ma il fuoco..."
Canti e racconti della “Guera Granda 1915-18” (durata ca. 1h e 30’)
- Ore 18:00 Conferenza su “Brandolino Brandolini” - Aula Civica Museo della Battaglia di Vittorio Veneto tenuta dallo storico e scrittore col. Lorenzo Cadeddu

Venerdì 25 maggio 2018
- Arrivo del pellegrinaggio a Vittorio Veneto
- Ore 20:30 circa – Camminata dal centro storico di Serravalle fino al Municipio (P.zza del Popolo) con rappresentazioni sceniche itineranti in varie piazze coordinate dalla regista e scrittrice Norma Follina .
Sabato 26 maggio 2018
- ore 9:30 Museo della Battaglia – Aula Civica, consegna, da parte dell’Amministrazione Comunale di Vittorio Veneto, della pergamena attestante la concessione della Cittadinanza Onoraria ai seguenti reparti di Fanteria operanti nella Grande Guerra ed ancora operativi:
- Brigata Sassari;
- 5° Reggimento Fanteria Aosta;
- 9° Reggimento Fanteria Bari;
- 82° Reggimento Fanteria Torino.
- ore 10:00 Partenza di una delegazione dell’Associazione Nazionale del Fante verso i due Sacrari trevigiani di:
- Nervesa della Battaglia
- Fagarè della Battaglia
per onorare con deposizione di una corona di alloro, i 10 mila Caduti in ciascuno raccolti.
- ore 15:30 Alzabandiera di apertura del Raduno in Piazza del Popolo a Vittorio Veneto.
- ore 16:00 Santa Messa al campo officiata in P.zza del Popolo da S.E. mons. Corrado Pizziolo Vescovo di Vittorio V.to;
- ore 17:00 Inaugurazione e successiva benedizione da parte di S.E. il sig. Vescovo della “Struttura Commemorativa “ in Piazza Medaglie d’Oro, che ricorderà per sempre i “Nostri Eroi” ed il Raduno del centenario.
- ore 20:30 Chiuderà la serata il Concerto di marcie militari intercalate da letture di lettere dal fronte, al Teatro ” Da Ponte” di Vittorio Veneto

Domenica 27 maggio 2018
- ore 9:00 Ammassamento dei Radunisti nelle piazze previste ed in Piazza Foro Boario dove saranno consegnati i materiali (Striscioni Brigate, Insegne Reggimentali e Tricolori) per la composizione dei Gruppi Brigata del 3° Settore.
- Ore 9:30 Arrivo Autorità - Indirizzo di saluto Onori e saluto alla Bandiera di Guerra
- ore 10:00 Allocuzioni delle Autorità dal palco posizionato nell’area giardini in Viale della Vittoria.
Al termine da Piazza Foro Boario partenza della sfilata che percorrerà Via Cavour e Viale Della Vittoria.
Superato il Palco delle Autorità procederanno con una conversione a sinistra verso via Rismondo.
Giunti in via Nanetti svolteranno a sx sino a giungere Piazza Medaglie d’Oro.
Superata la “Struttura Commemorativa” terminerà la sfilata.
- Ore 13:30 circa cerimonia di chiusura del XXXIV Raduno Commemorativo comprensiva degli Onori finali, consegna della Bandiera del Raduno a Bergamo che organizzerà il XXXV Raduno Nazionale Fanti il 24 maggio 2020.
- Ammainabandiera in Piazza del Popolo.

ADUNATA DELLE SEZIONI ALPINE DEL TERZO RAGGRUPPAMENTO

15 - 17 giugno

Dal 15 al 17 giugno la Città ospita il Raduno del 3° Raggruppamento. Per gli Alpini della Marca e del Triveneto è il coronamento di un sogno poter commemorare a Vittorio Veneto, la Città della Vittoria, la fine del conflitto. Un evento dai molti risvolti simbolici per la storia e i valori degli alpini. Con il Raduno Triveneto si presta pure l’occasione straordinaria di celebrare la pace rendendo al contempo omaggio al Corpo degli Alpini, le cui radici più profonde e autentiche si rintracciano proprio in questa terra. Le penne nere sono sempre riconoscibili grazie al loro spirito d’unità nazionale e ai valori come l’amicizia, la solidarietà e il senso del dovere che si fa più evidente soprattutto nei momenti difficili. In Città si prevedono tre giorni densi di eventi, dalle Fiaccole della Memoria alla notte bianca, dalla cittadella militare alla sfilata vera e propria di domenica 17 giugno per la quale sono attesi non meno di 30 mila alpini, non solo dal Triveneto, ma da molte regioni italiane e dalle delegazioni estere che in occasione del Centenario vogliono essere a loro modo protagonisti e celebrare degnamente il ricordo.

45° RADUNO NAZIONALE DELL’ARMA DELLA CAVALLERIA

30 giugno - 1 luglio

L’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria per il suo 45^ Raduno Nazionale organizza a Vittorio Veneto il Carosello e Fanfara a cavallo presso l’area Fenderl. 6 cavalli con Cavalieri in uniforme storica dei Lancieri di Firenze, 12 cavalli della Fanfara dei Lancieri di Montebello e 20 cavalli del Reggimento Lancieri di Montebello saranno i protagonisti dell’evento.

Nell’ambito del Raduno Nazionale sarà possibile disporre di un Kit-turistico informativo per visitare gli innumerevoli luoghi storico-culturali e gastronomici situati nei dintorni, dove si sono svolte tra le più importanti battaglie della Grande Guerra

12° RADUNO NAZIONALE ASSOCIAZIONE LAGUNARI TRUPPE ANFIBIE

17 - 22 - 23 settembre

Il Raduno Nazionale dei Lagunari in servizio e in congedo del reggimento “Serenissima”, eredi dei Fanti da Mar della Repubblica di Venezia, avrà luogo tra il 17 ed il 23 settembre 2018 a Vittorio Veneto. L’evento, alla presenza di alte cariche istituzionali civili e militari e con il Patrocinio dell’Esercito Italiano e della Regione Veneto, avrà un programma intenso che prevede - oltre alla tradizionale cerimonia militare ed allo sfilamento di migliaia di radunisti, - manifestazioni culturali a favore della cittadinanza e la partecipazione di gruppi storici legati alla storia del Veneto. Oltre a commemorare la Grande Guerra onorando i Soldati delle Forze Armate proprio nella Città che 100 anni or sono li vide vittoriosi protagonisti si intendono anche incrementare i legami tra i cittadini veneti e i Lagunari di ieri e di oggi, coinvolgendo la popolazione ma anche le scolaresche per le quali è stato pensato un concorso grafico sul Raduno.

RADUNO NAZIONALE ASSOCIAZIONE PARACADUTISTI D’ITALIA

29 - 30 settembre

Nell’ambito delle attività celebrative del 100° Anniversario della fine della 1^ Guerra Mondiale, la Sezione di Vittorio Veneto organizza il “Raduno del Centenario”, che nel corso del fine settimana 29/30 settembre 2018 riunirà in Vittorio Veneto centinaia di militari in congedo delle Aviotruppe. Oltre a Vittorio Veneto centinaia di militari in congedo delle Aviotruppe. Oltre agli importanti motivi patriottici, si tratta di un anniversario speciale e unico. Infatti, nella notte fra il 8 e il 9 agosto 1918, il vittoriese Alessandro Tandura, Tenente degli Arditi, venne lanciato con il paracadute da un aereo nei dintorni di Vittorio Veneto, con lo scopo di in infiltrarsi in città e svolgere una campagna di spionaggio. Questa pericolosa operazione gli valse la Medaglia d’Oro al Valor Militare. Con essa Tandura divenne il primo paracadutista militare in operazione di guerra e una figura determinante nella storia dei paracadutisti militari italiani, che nacquero come specialità organica solamente 20 anni dopo.

5° RADUNO NAZIONALE ASSOARMA

22 - 28 ottobre

Promosso dal Consiglio Nazionale Permanente delle Associazioni d’Arma il 28 ottobre si terrà il 5° Raduno Nazionale nel centenario della liberazione della Città avvenuta il 30 ottobre 1918.
Il Raduno di Vittorio Veneto rappresenta la logica conclusione del periodo di circa tre anni e mezzo a memoria dei sacrifici compiuti dal popolo italiano in quei lunghi anni di guerra compresi tra il 24 maggio 1915 e il 4 novembre 1918, il cui ricordo è iniziato a in Udine con il 4° Raduno di ASSOARMA (24 maggio 2015).

Gli obiettivi perseguiti dal Comitato organizzatore sono: rinsaldare il rapporto esistente tra la città di Vittorio Veneto - città della Vittoria - e la memoria della Prima Guerra Mondiale; consolidare il sostegno della popolazione alle FF.AA. nazionali; ricordare i sacrifici fatti dai soldati e marinai durante la guerra; rinsaldare i vincoli di amicizia tra i commilitoni che hanno lasciato il servizio presso le Forze Armate, i Corpi e gli enti rappresentati in ASSOARMA; evidenziare i valori che sono alla base dell’appartenenza alle associazioni d’arma, in modo che essi possano rappresentare fondamenta credibili e forti a sostenere il peso delle difficoltà odierne dovute a tensioni di natura politica, sociale, generazionale, economica e etnica.

All’interno della manifestazione ASSOARMA è previsto anche un raduno interregionale dell’Associazione Nazionale dei Marinai d’Italia.