La battaglia del Solstizio

giu 15. giu 23.

15-23 giugno 1918

La Battaglia del Solstizio rappresenta l’ultimo tentativo austriaco di far capitolare l’Italia. L’offensiva si sviluppa sull’intero fronte, dalle montagne fino al mare, con un effetto di dispersione delle forze che sarà fatale per gli sforzi austro-ungarici. Il grande attacco - a lungo preparato - ottiene qualche effimero successo inziale sul Montello, nella zona di Fagarè e sul basso Piave. Poi lo slancio si arresta e il 23 giugno i generali austriaci ordina la sospensione delle operazioni. Le poche forze che sono riuscite a superare il Piave tornano alle basi di partenza. Con tale battaglia, si esauriscono le forze dell’impero, ormai costretto ad una guerra meramente difensiva.

Luogo
Vittorio Veneto

L’artiglieria italiana contrasta l’assalto austriaco. Raccolta Marzocchi, album 1, n. 1183, in Museo della Battaglia di Vittorio Veneto