Accadde oggi

  1. La riapertura delle scuole

    23 aprile 1918

    Su richiesta del Comando occupante, in municipio si tiene una riunione della giunta per decidere la riapertura delle scuole. Si delibera di chiedere agli austriaci il legname per poter allestire i ...

  2. Voci incontrollate

    28 aprile 1918

    Gli autieri presenti a Ceneda ricevono l’ordine di tenersi pronti a partire con i loro camion. Circola infatti la voce incontrollata che i tedeschi stiano per tornare in Italia allo scopo di ...

  3. Movimenti di uomini

    30 aprile 1918

    Partono da Vittorio i prigionieri russi. Il sindaco comunica che verranno a Vittorio altri 25.000 soldati. Il Comandante di Tappa - il capitano Carlo Baxa - conferma che i tedeschi stanno tornando ...

  4. Movimenti di uomini

    1 maggio 1918

    Durante la notte ed il giorno passano molti uomini e molte artiglierie attraversano la città. Sembra che i 25.000 soldati attesi a Vittorio Veneto arriveranno entro la sera. Il Comando occupante ...

  5. Requisite le campane delle chiese

    3 maggio 1918

    Al cinematografo un capitano si alza ed esorta i soldati ad andare avanti perché giugno si avvicina e una grande offensiva è ormai prossima. Dice che presto gli austro-ungarici arriveranno a ...

  6. Malattie infettive

    4 maggio 1918

    Si registrano casi di meningite e colera a Serravalle.

  7. Legno per le scuole

    6 maggio 1918

    Vengono prese anche le due ultime campane restate nel Duomo di Vittorio. Il Comando concede più di 300 tavole di legno per costruire le porte ed i banchi delle scuole, in modo che possano riaprire.

  8. Corno Battisti

    10-12 maggio 1918

    Gli alpini riescono a riconquistare il Corno Battisti, in Vallarsa.

  9. Requisito il rame

    11 maggio 1918

    A Vittorio si requisisce il rame sia nelle case private sia negli edifici adibiti a servizi di pubblica utilità, come l’orfanotrofio Luzzatti e la sede delle suore Giuseppine.

  10. Requisizioni al seminario

    13 maggio 1918

    Le requisizioni continuano e vengono effettuate anche presso il seminario di Ceneda dove sono prelevati viveri e rame.

  11. Una tassa per gli ammalati

    14 maggio 1918

    Vengono requisiti tutti i viveri nel deposito dell’ospedale civile di Serravalle. Agli ammalati è imposto il pagamento di un balzello di 5 lire al giorno.

  12. La lira veneta

    16 maggio 1918

    Viene coniata la lira veneta, che sostituisce la lira italiana.

  13. Gazzetta del Veneto

    17 maggio 1918

    In città compare un manifesto che nel quale si legge che dal giorno 21 la Gazzetta del Veneto diventerà quotidiana e costerà 10 centesimi.

  14. Un manifesto austriaco

    24 maggio 1918

    Un manifesto austriaco appeso a Vittorio Veneto sostiene che fu l’Italia a dichiarare guerra all’Austria volendo distruggerla e che è l’Intesa che sta affamando donne e bambini; nega che le ...

  15. Propaganda

    2 giugno 1918

    Al feld-kino (cinema da campo) viene rappresentato “Il disastro di Caporetto”, a cui vengono invitati i civili. I ragazzi vengono pagati con 5 corone ed una pagnotta perché portino in giro per la ...

  16. Problemi di disciplina

    5 giugno 1918

    A Vittorio Veneto si registrano casi di indisciplina fra le truppe. In città arriva un consistente numero di gendarmi per ristabilire l’ordine. Vengono bastonati i soldati che si rifiutano di ...

  17. Camillo De Carlo arriva a Vittorio Veneto

    9 giugno 1918

    Il segretario del comune Labàno Brunoro viene avvisato dal contadino Desiderio Follador che un ufficiale italiano è atterrato oltre le linee nemiche per raccogliere informazioni. Nella casa di ...

  18. Spie al lavoro

    12 giugno 1918

    Inizia la raccolta di informazioni da consegnare a De Carlo. Il giovane triestino Cesare Pagnini, in forza presso le truppe austriache come interprete, consegna le prime notizie raccolte in due ...

  19. Refezione infantile

    13 giugno 1918

    Viene inaugurata la refezione infantile grazie all’opera di don Apollonio Piazza e Carlo Baxa.

  20. La battaglia del Solstizio

    15-23 giugno 1918

    La Battaglia del Solstizio rappresenta l’ultimo tentativo austriaco di far capitolare l’Italia. L’offensiva si sviluppa sull’intero fronte, dalle montagne fino al mare, con un effetto di ...

  21. Prigionieri

    16 giugno 1918

    Arrivano a Vittorio dal fronte molti prigionieri italiani che sono alloggiati anche presso il seminario. Ci sono anche molti feriti ed ammalati. I prigionieri paiono di buon umore. Cesare Pagnini ...

  22. Le difficoltà del servizio sanitario austriaco

    17 giugno 1918

    A Vittorio Veneto continua l’afflusso di prigionieri italiani. Arrivano anche molti altri feriti e malati che il servizio sanitario austriaco non riesce più ad assistere.

  23. Il prigioniero americano

    18 giugno 1918

    A Vittorio Veneto continua l’afflusso di prigionieri italiani. Arrivano anche molti altri feriti e malati che il servizio sanitario austriaco non riesce più ad assistere.

  24. La canzone del Piave

    23 giugno 1918

    E. A. Mario (Ermete Giovanni Gaeta) compone “La leggenda del Piave”, canzone destinata ad avere un immenso successo, tanto da divenire inno d’Italia dal 1943 al 1946.