Inizia la Battaglia di Caporetto

Oct 24.

24 ottobre 1917

Inizia il preannunciato attacco austriaco, che passerà alla storia come Battaglia di Caporetto. Gli austro-tedeschi riescono a sfondare nel punto di congiunzione tra la 2° Armata e l’Armata Carnica (i punti di congiunzione fra armate diverse sono sempre punti deboli), grazie anche all’impiego di piccoli reparti d’assalto armati di mitragliatrici portatili. L’ala sinistra italiana dell’Isonzo in tal modo crolla, permettendo una manovra avvolgente che provoca la resa di molti reparti, attaccati alle spalle.

Lo sfondamento avviene di fatto solo in pianura, mentre sui monti gli italiani resistono, venendo costretti a ritirarsi a causa dello sfondamento in pianura che giunge fino a Caporetto, dove erano concentrate le artiglierie ed i comandi.

Le linee italiane non erano predisposte alla difesa e Cadorna seguiva ancora la tattica della difesa ad oltranza della prima linea, senza pensare di organizzare una difesa più elastica sfruttando le retrovie e i ripiegamenti.

Inoltre i reparti tedeschi avanzavano tenendosi in costante contatto con le artiglierie, che spianavano loro la strada. Se vi erano resistenze troppo forti, proseguivano, mirando a giungere in profondità fino alle retrovie, e quindi alle artiglierie ed alle salmerie, sicché poi, di fatto, le sacche di resistenza si sarebbero trovate isolate e sarebbero state costrette ad arrendersi.

Location
Caporetto